GP Austria 2017: info circuito, orari TV, previsioni meteo

Il Circus fa tappa al Red Bull Ring, in Austria, per la 9° prova stagionale: si riparte dalla Stiria dopo la pazza gara di Baku. Scopriamo assieme il tracciato e tutte le informazione relative al weekend di gara del Gran Premio d’Austria.

-DATI GENERALI:
Nome: Red Bull Ring
Lunghezza: 4318 m
Curve: 10
Inaugurazione: 1970
Giro più veloce: 1’08″337 (M. Schumacher/2003/F2003GA)
Pilota più vincente: A.Prost (3: 83-85-86)
Scuderia più vincente: McLaren (6: 84-85-86-00-01)
Categorie: F1, GP2, GP3, Porche SuperCup, MotoGP, DTM
Numero di giri: 71
Distanza di gara: 306,578 km.

-IL TRACCIATO:
Il Red Bull Ring ha fatto il suo ritorno nel Campionato del Mondo di Formula 1 nel 2014 dopo 11 anni di inattività, quando ancora si chiamava A1-Ring, e successivamente è stato acquistato proprio dalla Red Bull. Il tracciato è abbastanza breve, soltanto 4318 metri, ma così come i circuiti cittadini veloci di Montreal e Baku, anche il Red Bull Ring è un circuito che esalta la potenza nei rettilinei e la linearità di erogazione della potenza della Power Unit in uscita dalle curve medio-lente. Si viaggia infatti con l’acceleratore pigiato al massimo per circa il 66% del giro, cosa che comporta un elevato consumo di benzina, stimato nell’ordine dei 1,7 kg/giro. I cambi di marcia saranno 54 per ogni giro, per un totale di 3834 nei 71 giri previsti per la gara. Le velocità massime che si raggiungeranno quest’anno saranno intorno 330 km/h con medio carico aerodinamico: ecco perchè anche i freni sono abbastanza stressati su questo circuito. La Brembo parla infatti di un valore medio di decelerazione pari a 4,2 G per ogni giro, con un indice difficoltà di frenata pari a 8 su 10 (basato su una scaletta da loro creata per assegnare i livelli di difficoltà GP per GP) con il pedale del freno pigiato per il 15% del tempo di percorrenza di un passaggio. Le frenate più brusche sono quelle di curva 1 e curva 3, dove i piloti subiranno una decelerazione di oltre 5G con questa nuova generazione di monoposto. Sono due le zone DRS, una posta sul rettifilo di partenza ed un’altra posta sul rettilieneo opposto, in discesa, che da curva 3 arriva fino a curva 4. I Detection Point sono anch’essi 2: uno sito poco dell’ultima curva, la 10, ed un altro sul curvilineo che porta alla curva 3.

– MESCOLE PIRELLI:
– Yellow PZero Soft
Red PZero SuperSoft
Purple PZero UltraSoft
– Green Cinturato Intermedie
– Blu Cinturato Full-wet.
Pressioni minime alla partenza (gomme slick): 21,5 psi (anteriore) | 19,5 psi (posteriore).
Camber massimo: -3,50° (anteriore) | -2,00° (posteriore).

-ORARI E DATE SESSIONI:
Prove Libere 1:07/07/17 | Ore 10:00 – LIVE Sky Sport F1 HD/ Rai Sport HD#StartYourEngines.it | Parzialmente soleggiato con possibili temporali.
Prove Libere 2:07/07/17 | Ore 14:00 – LIVE Sky Sport F1 HD/ Rai Sport HD#StartYourEngines.it |Parzialmente soleggiato con possibili temporali.
Prove Libere 3:08/07/17 |Ore 11:00 – LIVE Sky Sport F1 HD/ Rai Sport HD#StartYourEngines.it |Parzialmente soleggiato con possibili temporali.
Qualifiche:08/07/17 |Ore 14:00 – LIVE Sky Sport F1 HD / Rai 2/ #StartYourEngines.it  | 08/07/17 |Parzialmente soleggiato con possibili temporali.
Gara: | 09/07/17 |Ore 14:00 – LIVE Sky Sport F1 HD / Rai 1 / #StartYourEngines.it  |Parzialmente soleggiato con possibili temporali.