La Power Unit: il Motor Generation Unit-Heat

Il Motor Generation Unit-Heat, abbreviazione MGU-H, è un sistema di recupero di energia termica derivata dai gas di scarico del turbo convertendola in potenza elettrica. E’ una tecnologia di nuova generazione, nonché molto complessa.

L’MGU-H è il sistema di recupero di energia cinetica che affianca l’MGU-K, e che fa parte del sofisticatissimo Energy Recovery System. L’MGU-H è collegato è al turbocompressore del motore endotermico a 6 cilindri, la sua funzione è la seguente: tramite il lato caldo della turbina, assorbe parte dell’energia termica derivata dai gas di scarico del turbocompressore immagazzinandola e convertendola in energia elettrica.
Le temperature in uscita dai gas di scarico sono di circa 900° mentre il motore elettrico funziona a una temperatura di 200°, per questo motivo viene raffreddato con un sistema ad acqua o ad olio.
La potenza recuperata può essere o trasferita all’MGU-K oppure alle batterie, dove viene stoccata e utilizzata  successivamente. Oltre a fungere da motogeneratore di potenza elettrica, l’MGU-H può controllare la velocità di rotazione del turbo dando energia ad esso, tramite la sofisticata elettronica delle Power Unit, nel caso in cui i gas di scarico non avessero energia sufficiente per mandare in sovrappressione il compressore.
Per questo motivo l’MGU-H è di fondamentale importanza per evitare il famoso fenomeno del “turbo-lag”, ovvero il ritardo nell’erogazione della potenza nei motori sovralimentati, migliorandone la trazione in uscita dalle curve.
Dal punto di vista costruttivo l’MGU-H è posizionato o tra la turbina ed il compressore, o lato di uno dei due; ha un regime massimo di rotazione fissato dal regolamento tecnico di 120.000 giri al minuto generando una potenza di 90 kW e non ha limiti al recupero di energia.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì