GP Singapore 2017: info circuito, orari sessioni, previsioni meteo

Si è conclusa la stagione europea del Mondiale di Formula 1, con il Circus iridato che si sposta dal Tempio della Velocità, Monza, per approdare nel tortuoso tracciato cittadino di Marina Bay a Singapore, per il 14° appuntamento stagionale. Sarà la decima edizione per il primo Gran Premio in notturna della storia, nonché terra di conquiste per il ferrarista Sebastian Vettel, che qui ha vinto ben 4 volte. Scopriamo le caratteristiche del circuito e il programma del weekend di gara.

-DATI GENERALI:
– Nome: Singapore Street Circuit
– Lunghezza: 5065 m
– Curve: 23 |14 a sinistra | 9 a destra
– Inaugurazione: 2008
– Giro più veloce: 1’47″187 (D.Ricciardo/2016/ Red Bull RB12)
– Pilota più vincente: S.Vettel | 4: ’11-’12-’13-’15
– Scuderia più vincente: Red Bull | 3: ’11-’12-’13
– Pole-position 2016: Nico Rosberg | Mercedes AMG | 1:42.584
– Podio 2016: 1°ROS | 2°RIC |3°HAM
– Categorie: F1, GP2
– Numero di giri: 61
– Distanza di gara: 308,828 km.

– IL TRACCIATO:
Inaugurato nella stagione 2008, il circuito di Marina Bay, oltre a ospitare l’800° Gran Premio della storia, rappresentò una novità per la Formula 1 che mai fino ad allora aveva corso una gara in notturna, in un orario studiato appositamente per favorire la visione del GP al vasto pubblico europeo.
Anch’esso disegnato dall’architetto tedesco Hermann Tilke, assieme ad Interlagos, Abu Dhabi ed Austin è un circuito dove si gira in senso antiorario. Con una lunghezza di 5.065 km, i piloti percorreranno 61 giri per completare la distanza di gara pari a 308.828 km. Data la tortuosità del tracciato, con ben 23 curve delle quali 14 a sinistra e 9 a destra, l’acceleratore è pigiato al massimo solamente per il 49% del giro, con un consumo medio di carburante che si attesta sui circa 1.70 kg/giro. Se i propulsori a Singapore non sono molto sollecitati, lo stesso non può dirsi del cambio, se si pensa è stressato da ben 70 cambi di marcia a ogni tornata. Anche l’impianto frenante è molto sollecitato tra le curve a 90° del Marina Bay, con il pedale del freno pigiato per il 23% del giro; la Brembo classifica il circuito come “Very Hard” con un indice di difficoltà di 10/10, pari solo ai circuiti di Montreal, Città del Messico e Abu Dhabi. Sono 3 le staccate importanti del Singapore Street Circuit: quella di curva 1 (4.7 G di decelerazione e 156 kg di pressione sul pedale del freno), quella di curva 7 (4.7 G e 158 kg di pressione sul pedale del freno) e quella di curva 14 (4,7 G 159 kg di pressione sul pedale del freno). Due sono le zone DRS, una posta sul rettilineo di soli 832 metri che dalla curva 5 porta alla curva 7 e l’altra posta sul breve rettilineo del traguardo. Di conseguenza saranno due anche i Detection Point: il primo piazzato poco prima dell’ingresso in curva 5 ed il secondo posizionato in uscita di curva 21.

– MESCOLE PIRELLI:
–  White PZero Soft
  Yellow PZero SuperSoft
  Red PZero UltraSoft
– Green Cinturato Intermedie
– Blu Cinturato Full-wet.

Pressioni minime alla partenza (gomme slick)18,5 psi (anteriore) | 17,5 psi (posteriore).
Camber massimo-3,75° (anteriore) | -2,00° (posteriore).

-ORARI E DATE SESSIONI:
Prove Libere 1: | 15/09/17 | Ore 10:30 | LIVE Sky Sport F1 HD/#StartYourEngines.it/  Rai Sport HD| Poco nuovoloso.

Prove Libere 2: | 15/09/17 | Ore 14:30 | LIVE Sky Sport F1 HD/#StartYourEngines.it / Rai Sport HD |Sereno con possibili temporali.

Prove Libere 3: | 16/09/17 |Ore 12:00 | LIVE Sky Sport F1 HD/#StartYourEngines.it / Rai Sport HD |Nubi sparse.

Qualifiche: |16/09/17 |Ore 15:00 | LIVE Sky Sport F1 HD /#StartYourEngines.it / Rai 2 |Nubi sparse.

Gara: | 17/09/17 |Ore 14:00 | LIVE Sky Sport F1 HD / #StartYourEngines.it / Rai 1|Sereno con possibili temporali.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì