GP Giappone 2017: info circuito, orari sessioni, previsioni meteo

Il Circus della Formula 1 approda nella terra del Sol Levante, il Giappone, dove si disputerà il 16° appuntamento della stagione sul circuito di Suzuka. Lewis Hamilton conduce con 34 punti di vantaggio sulla Ferrari di Vettel, il tedesco vuole invertire il trend negativo delle ultime due gare. Da tenere d’occhio la Red Bull che ha vinto in Malesia con Max Verstappen e può puntare alla vittoria anche tra le curve veloci del tracciato giapponese.
Scopriamo le caratteristiche del circuito e il programma del weekend di gara.

-DATI GENERALI:
– Nome: Suzuka Circuit
– Lunghezza: 5807 m
– Curve: 18 (10 a destra, 8 a sinistra)
– Inaugurazione: 1987
– Giro più veloce: 1’31.540 | K.Raikkonen |McLaren Mercedes MP4-20 | 2005
– Pilota più vincente: S.Vettel | 4: ’09-’10-’12-’13
– Scuderia più vincente: McLaren | 7: ’88-’91-’94-’98-’99-’05-’11
– Pole-position 2016: Nico Rosberg | Mercedes AMG | 1:30.647
– Podio 2016: 1°ROS|2°VER|3°HAM
– Categorie: F1, SuperFormula
– Numero di giri: 53
– Distanza di gara: 307,471 Km

– IL TRACCIATO:
La pista di Suzuka è una delle più lunghe del calendario della Formula 1, ben 5807 metri, ed è composta da 18 curve, delle quali 8 a sinistra e 10 destra, tra cui le famose 130R (curva 15), Hairpin (curva 10), Spoon (curve 11 e 12) e Casio Triangle la chicane che immette sul rettilineo del traguardo  prima dei box dove vi fu il famoso incidente tra Senna e Prost del 1989.
La caratteristica che rende unico il tracciato di Suzuka è il layout: infatti il suo disegno è a forma di “otto”, con il circuito che in uscita di curva 8 passa sotto la curva 130R.
Il carico aerodinamico richiesto è molto alto, in quanto il tracciato è ricco di curve veloci soprattutto nel primo settore, caratterizzato dallo “snake” di curve veloce in successione che portano alla doppia curva Degner.
Si vedranno di conseguenza alettoni con una sezione molto ampia in modo da ottenere il massimo grip aerodinamico per avere la massima stabilità nei rapidi cambi di direzione.
Circa il 65% del giro lo si percorre con la farfalla completamente spalancata, con un consumo medio di carburante di circa 1,80 Kg/giro; i cambi di marcia previsti sono 45 per ogni tornata, per un totale di circa 2385 cambiate nell’arco della gara.
L’impianto frenante è poco sollecitato, data la conformazione del circuito,  e sono solo 2 i punti di staccata “pesante”, quelli di curva 10 e l’ultima chicane prima del traguardo.
La Brembo classifica il tracciato di Suzuka come “Very Easy”, al pari dei circuiti di Silverstone e Interlagos, con un indice di difficoltà pari a 4 su una scala di 10; la decelerazione media è di 3,3 G.
La zona di utilizzo del DRS è soltanto una ed è posta su tutto il rettilineo del traguardo; il detection point è posto tra curva 17 e 18.

– MESCOLE PIRELLI:
–  White PZero Medium
  Yellow PZero Soft
  Red PZero SuperSoft
– Green Cinturato Intermedie
– Blu Cinturato Full-Wet.

Pressioni minime alla partenza (gomme slick): 22,5 psi (anteriore) | 20,5 psi (posteriore).
Camber massimo-3,00° (anteriore) | -1,75° (posteriore).

-ORARI IN ITALIA E DATE SESSIONI:
Prove Libere 1: | 06/10/17 | Ore 03:00 | LIVE Sky Sport F1 HD/ #StartYourEngines.it/  Rai Sport HD differita ore 08:45| Pioggia ad intermittenza.

Prove Libere 2: | 06/10/17 | Ore 07:00 | LIVE Sky Sport F1 HD/ #StartYourEngines.it / Rai Sport HD differita ore 11:45|Pioggia ad intermittenza.

Prove Libere 3: | 07/10/17 |Ore 05:00 | LIVE Sky Sport F1 HD/ #StartYourEngines.it / Rai Sport HD differita ore 09:15 |Nuvoloso.

Qualifiche: | 07/10/17 |Ore 08:00 | LIVE Sky Sport F1 HD / #StartYourEngines.it / Rai 2 differita ore 13:55|Nuvoloso con possibili precipitazioni.

Gara: | 08/10/17 |Ore 07:00 | LIVE Sky Sport F1 HD / #StartYourEngines.it / Rai 1 differita ore 14:00 |Parzialmente nuvoloso.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì