GP Abu Dhabi 2017 | Analisi delle qualifiche

[GP Abu Dhabi 2017 | Analisi delle qualifiche] Sarà Valtteri Bottas a scattare dalla pole position nell’ultimo Gran Premio dell’anno, affiancato dal compagno di squadra di Lewis Hamilton. Seconda fila per il ferrarista Sebastian Vettel, davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo; i due hanno preceduto i rispettivi team mate Kimi Raikkonen e Max Verstappen, che partiranno appaiati in terza fila. Grandissima qualifica di Hulkenberg che ha portato la Renault in settima posizione davanti alle Force India e alla Williams di Felipe Massa.

Valtteri Bottas, con un giro stratosferico, batte il compagno di squadra Lewis Hamilton e ottiene la pole position: per il finlandese si tratta della prima pole ad Abu Dhabi, la quarta della stagione e in carriera, ed la seconda consecutiva dopo quella di Interlagos.
Il pilota della Mercedes ha fatto la magia nel terzo, ovvero quello più tecnico e più guidato, “danzando tra le curve a 90° dello Yas Marina Circuit nonostante Hamilton fosse in vantaggio fino al rilevamento cronometrico del secondo settore.
Il britannico si deve così accontentare così del secondo posto nonostante abbia tutto per ottenere la 12a pole position della stagione che gli avrebbe consentito di eguagliare il proprio record personale.
La seconda e la terza fila sono un intreccio tra le Ferrari e le Red Bull: Vettel scatterà terzo, seguito da Daniel Ricciardo, Kimi Raikkonen e Max Verstappen.
In ottica gara, molto probabilmente, tra i top team sarà fondamentale la strategia con l’undercut visto vi sarà un unico pit stop tra il giro 22 e 27 per passare da gomme UltraSoft a SuperSoft.

Per quanto riguarda la lotta al sesto posto, la Renault ha disputato una qualifica eccellente, gettando le basi per il sorpasso in classifica costruttori ai danni della Toro Rosso (in caduta libera) nella gara di domani.
Nico Hulkenberg ha portato la RS17 fino in quarta fila,
settima posizione, davanti alle Force India di Sergio Perez e Estaban Ocon separati da 23 millesimi, ed alla Williams di Felipe Massa all’ultimo Gran Premio in carriera.
Notte fonda invece per Toro Rosso ed Haas: Brendon Hartley partirà addirittura ultimo, Pierre Gasly poco più avanti in 17a posizione, ed le VF17 del team americano dalla 16a e dalla 14a posizione rispettivamente con Romain Grosjean e Kevin Magnussen.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì