La season review di Nico Hulkenberg

Al primo anno in Renault ha disputato una buona stagione ed ha contribuito in maniera significativa il team a centrare il sesto posto nel campionato costruttori; sfortunatamente il podio non è ancora arrivato, è arrivato invece Carlos Sainz nel team a partire da Austin ed anche per il 2018, ma per ora Nico l’ha “domato” bene.

– LA STAGIONE:
Al primo anno in carriera in un Factory Team, team ufficiale, il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2015 ha centrato tutti gli obbiettivi prefissati dalla Renault dimostrandosi ancora una volta un pilota molto veloce, affidabile molto consistente; tuttavia manca ancora il guizzo.
Quel tanto agognato podio, mai raggiunto in oltre 130 GP nella massima categoria dell’automobilismo, sarebbe stato possibile a Singapore ed in Messico; entrambe le volte, però, Nico è stato tradito dalla propria monoposto.
A Marina Bay si trovava tranquillamente in terza posizione alla spalle di Hamilton e Ricciardo, ma il team sbagliò la strategia in regime di Safety Car facendolo scivolare in quinta posizione prima che un problema tecnico lo costrinse al ritiro; a Città del Messico era balzato in quarta posizione dopo una partenza fulminea, ma la RS17 lo ha nuovamente abbandonato.
Comunque anche se il risultato tanto sperato non è arrivato, il tedesco è sempre stato molto veloce in qualifica, ottenendo la top-ten per ben 12 volte, ed costante in gara dove ha ottenuto come miglior piazzamento il sesto posto in Spagna, in Inghilterra, in Belgio ed infine ad Abu Dhabi.
Il suo rendimento è stato ottimo, ha portato praticamente da solo i punti al team per la conquista del sesto posto nel campionato costruttori, ma se con Palmer il confronto è stato stra vinto, con Carlos Sainz, Nico si è trovato un pilota molto competitivo in “casa”.
Nelle ultime 4 gare della stagione corse da compagni di squadra, il tedesco ha battuto 3 volte lo spagnolo in qualifica ed ha ottenuto più punti; per il 2018 la sfida tra i due sarà molto interessante ed aiuterà molto il team nella propria crescita.

– VOTO: 7,5 | Top Driver, manca il guizzo

– I RISULTATI SPORTIVI:
– Posizione in classifica: 10°
– Posizione finale in classifica nel 2016: 9°
– Gare disputate: 20/20
– Posizione media in gara: 10°
– Punti: 43
– Media punti: 2,1
– Vittorie: 0
– Podi: 0 
– Pole position: 0
– Posizione media in qualifica:
– Giri più veloci: 0
– Piazzamenti nella Top-Ten: 8
– Prime file: 0
– Piazzamenti Top-3 qualifica: 0
– Piazzamenti Top-10 qualifica: 12
– Hat trick: 0

#StartYourEngines | Dennis Ciracì