La season review di Sergio Perez

Ancora una volta è stato protagonista di una grande stagione ed è riuscito, per il secondo anno consecutivo e nonostante un compagno di squadra davvero ostico, nell’impresa di concludere in settima posizione nel campionato piloti, solamente alle spalle dei piloti dei tre Top-Team. 

– LA STAGIONE:
Affermarsi è difficile, confermarsi lo è ancora di più ma Sergio Perez è riuscito in un altro capolavoro: dopo l’impresa del 2016, stagione conclusa in tripla cifra con la bellezza di 101 punti, il messicano si è ripetuto conquistando 100 punti e chiudendo nuovamente in settima posizione solamente alle spalle dei piloti di Mercedes, Ferrari, Red Bull.
Seppur per la prima volta da quando corre con la Force India dalla stagione 2014 non abbia ottenuto alcun podio, Checo è andato a punti ben 17 volte e come miglior risultato ha ottenuto il quarto posto di Barcellona.
Le uniche gare dove non ha fatto segnare punti sono state Monaco, Azerbaijan, Belgio: a Montecarlo ha concluso 13° per il contatto iniziale con Sainz nel quale ha rotto l’ala anteriore, a Baku ed Spa si è toccato con Ocon (nelle Ardenne per ben due volte) ma è soprattutto nella capitale azera dove sono andate in fumo tutte le possibilità di ottenere “l’abituale” podio se non la prima clamorosa vittoria della carriera.
Nei suoi anni in Force India se l’è dovuta vedere prima con Nico Hulkenberg, battuto 2 volte su 3 e con 4 podi contro il nessuno del tedesco, ed adesso l’astro nascente della Formula 1, nonchè pupillo della Mercedes, Esteban Ocon.
Nonostante i vari contatti tra i due, la costanza di rendimento e la crescita nel corso della stagione del francese scuola AMG, Perez, nel computo finale, lo batte sia nel confronto in qualifica (13-7) sia nel confronto in gara (12-8) ed in classifica finale per 100 punti a 87.
La crescita professionale, in questi anni in Force India, dell’ex pilota della Ferrari Driver Academy è stata esponenziale ed aumentano i rimpianti per l’occasione persa in McLaren nel 2013, una realtà forse troppo grande per il pilota che fu all’epoca; ma se il 2018 sarà come il 2017 allora per Perez potrebbero aprirsi porte importanti in ottica 2019.

– VOTO: 8+ | Costante

– I RISULTATI SPORTIVI:
– Posizione in classifica: 7°
– Posizione finale in classifica nel 2016: 7°
– Gare disputate: 20/20
– Posizione media in gara: 7°
– Punti: 100
– Media punti: 5
– Vittorie: 0
– Podi: 0 
– Pole position: 0
– Posizione media in qualifica:
– Giri più veloci: 1
– Piazzamenti nella Top-Ten: 17
– Prime file: 0
– Piazzamenti Top-3 qualifica: 0
– Piazzamenti Top-10 qualifica: 15
– Hat trick: 0

#StartYourEngines | Dennis Ciracì