F1 | GP Austria 2018: pagelle dei piloti

Le pagelle ai protagonisti del Gran Premio di Francia 2018: Hamilton mattatore assoluto, eccezionali anche Leclerc, Magnussen, Sainz. Vettel gravemente insufficiente.

  • Lewis HAMILTON | 10: Weekend perfetto come a Barcellona, pole e vittoria disarmante. Torna in testa al mondiale con l’intenzione di rimanerci stavolta.
  • Charles LECLERC | 9: Quarto piazzamento a punti nelle ultime cinque gare, prima top ten in qualifica della sua carriera e sempre di più le voci che lo vogliono in Ferrari a partire dalla prossima stagione.
  • Carlos SAINZ | 9: Continua la positiva striscia di risultati utili consecutivi, solo un problema alla Power Unit lo priva di un sesto posto strameritato.
  • Kevin MAGNUSSEN | 9: Dopo due infelici weekend, Monaco e Canada, il danese torna alla ribalta conquistando uno straordinario sesto posto.
  • Max VERSTAPPEN | 9: Buona la qualifica, approfitta del caos iniziale alla partenza per portarsi in seconda posizione senza più lasciarla. Ottimo podio, Hamilton era fuori portata.
  • Kimi RAIKKONEN | 8: Finalmente una gara da Iceman per il ferrarista, che centra il quarto podio stagione ed in classifica è a soli 13 punti dalla terza posizione di Ricciardo.
  • Valtteri BOTTAS | 7,5: Vettel gli rovina la gara, considerando dov’era alla fine del primo giro e quanto era danneggiato il fondo, il settimo posto può considerarsi quanto meno buono.
  • Daniel RICCIARDO | 7: Battuto nuovamente in gara e in qualifica da Verstappen, stava comunque per raggiungere il team mate per la seconda posizione prima che il problema all’ala anteriore lo costrinse a rallentare perdendo anche il podio a favore di Raikkonen.
  • Nico HULKENBERG | 6,5: Non ha mai avuto il ritmo di Sainz per tutto il weekend, ma comunque riesci a portare a casa due punti che gli permettono di issarsi al settimo posto solitario nel mondiale.
  • Stoffel VANDOORNE | 5,5: Meglio di Alonso in gara è comunque distante dalla zona punti, impensabile fare meglio del 12° posto con una McLaren così.
  • Sergey SIROTKIN | 5: Assodato il fatto che è più veloce del compagno Stroll nonostante sia un debuttante, sarebbe interessante vederlo all’opera con una vettura un po’ più competitiva per farsi un idea più completa sul russo.
  • Sergio PEREZ | 5: Battuto in qualifica dal compagno Ocon, in gara è costretto a ritirarsi per un problema al motore mentre era in bagarre per la zona punti.
  • Romain GROSJEAN | 5: Sbatte in qualifica ed in gara va fuori dalla zona punti quando il suo compagno di squadra finisce sesto…ancora fermo a quota 0 nel mondiale.
  • Fernando ALONSO | 5: Sfortunato in partenza per la foratura, è comunque protagonista di un weekend assolutamente negativo.
  • Brendon HARTLEY | 5: Gara difficile, la Toro Rosso proprio non andava a Le Castellet.
  • Esteban OCON | 4: Brutto errore in partenza alla curva 3, dove provoca l’incidente con la Toro Rosso di Gasly.
  • Sebastian VETTEL | 4: Grave errore alla partenza dove sbaglia il tempo di frenata colpendo in pieno il povero Bottas, altro errore pesante dopo la staccata di Baku ai danni di Bottas che gli costò la vittoria. La rimonta è stata sicuramente positiva, ma oggi il tedesco ha buttato altri punti sprecando la chance di lottare per la vittoria.
  • Marcus ERICSSON | 4: Sta diventando sempre più impietoso il confronto con il talentissimo compagno di squadra Charles Leclerc.
  • Lance STROLL | 3: Ormai Sirotkin è stabilmente più veloce, so che non è fenomeno ma sicuramente deve svegliarsi e correre sempre come ha corso a Baku.
  • Pierre GASLY | S.V: Ocon chiude troppo la porta verso destra ed il contatto è inevitabile.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì