F1 | GP Russia 2018: informazioni circuito, infografiche, orari sessioni e TV, meteo

Dopo la notte di Singapore, il Circus della Formula 1 fa tappa in Russia, al Sochi Autodrom, sede del 16° appuntamento della stagione 2018. Qui ha sempre e solo vinto la Mercedes, con 4 affermazioni consecutive dalla gara inaugurale nel 2014; scopriamo assieme le caratteristiche del tracciato ed il programma del weekend di gara.

 

  • DATI GENERALI:
    Nome: Sochi Autodrom
    Lunghezza: 5848 m
    Curve: 18
    Inaugurazione: 2014
    Giro più veloce: 1:36.844 | K.Raikkonen | Ferrari SF70H – 2017
    Pilota più vincente: L. Hamilton | 2: ’14 – ’15
    Scuderia più vincente: Mercedes | 4: ’14 -’15 -’16 -’17
    Pole position 2017: S.Vettel | Ferrari SF70H | 1:33.194
    Podio 2017: 1° BOT | 2° VET |3° RAI
    Categorie: F1, F2, GP3
    Numero di giri: 53
    Distanza di gara: 309,745 km.

 

  • IL TRACCIATO:
    Inaugurato nel 2014, il Sochi Autodrom è costruito attorno alle strutture dei Giochi Olimpici invernali, che si disputarono in Russia proprio quell’anno, ed è il quinto tracciato più lungo di tutto il Mondiale di Formula Uno, dopo quelli di Spa Francorchamps, Baku, Silverstone e Monza.
    Il primo settore è quello più veloce del tracciato russo: il rettilineo del traguardo è in realtà un curvilineo, dato che vi è la Curva 1 da affrontare in pieno a 300 Km/h in 8a marcia verso destra, che porta verso Curva 2, ovvero la staccata più impegnativa del tracciato.
    Alla speed trap si raggiungono circa i 335 Km/h prima di frenare bruscamente per la frenata di Curva 2, dove le monoposto arrivano a una velocità di 314 Km/h e nello spazio di soli 108 metri frenano fino a 137 Km/h, con una pressione sul pedale del freno di ben 151 Kg e con una decelerazione di 4,9G.
    La staccata della Curva 2 immette poi sulla sezione più interessante e suggestiva del tracciato, ovvero la Curva 3: si tratta di un curvone in appoggio ad ampio raggio caratterizzato dal banking negativo da percorrere tutto full throttle durante la lunghissima percorrenza in 8a marcia a circa 285 Km/h.
    In seguito alla Curva 3 vi è la staccata della Curva 4, una piega verso destra a 90° da percorrere a 160 Km/h in 4a marcia con una decelerazione di 4,9G; dall’allungo che porta dalla Curva 4 alla Curva 5, inizia il secondo settore del Sochi Autodrom, quello misto e più guidato.
    In successione abbiamo la sequenza di curve 5, 6, e 7: la Curva 5 è una destra a 90° da percorrere in 4a a 140 Km, che dà lo slancio verso la Curva 6 in pieno in 7a 268 Km/h, sempre verso destra vi è la Curva 7, da percorrere in 5a a 179 Km/h.
    L’allungo successivo alla Curva 7 porta ad un’altra sequenza di curve, la 8, la 9 e la 10: la Curva 8 è una piega verso sinistra da percorrere in 5a marcia a 186 Km/h, in seguito vi è, sempre verso sinistra, la curva 6 da percorrere flat-out in sesta a 230 Km/h prima della frenata della Curva 10.
    La Curva 10 è un’altra destra dal raggio di 90° da percorrere in 4a marcia a 145 Km/h, ed è di fondamentale importanza l’uscita dato che dà lo slancio al curvilineo successivo, nel quale vi si affronta in pieno la Curva 11 verso destra in 6a a 260 Km/h ed alla staccata della Curva 13 vi si arriva a circa 329 Km/h.
    La frenata della Curva 13 è la più difficile del tracciato, dato si frena verso con lo sterzo verso sinistra per la Curva 12, per impostare la frenata verso destra per la Curva 13, dove si passa da 329 Km/h a soli 103 Km/h.
    Dalla Curva 12 in poi inizia il terzo settore, quello più tecnico: la chicane 13-14 è una destra-sinistra da effettuare in 3a marcia, il cui ampio raggio in uscita dà lo slancio verso la chicane 15-16, una sinistra-destra anch’essa in 3a marcia, prima di un breve allungo che porta alle ultime due curva 17 e 18, entrambe verso destra a 90° da percorrere in 4a marcia.
    – Qui in basso l’infografica generale della Pirelli relativa al Sochi Autodrom:

    – MESCOLE PIRELLI:
    –  PZero White Soft (S)
      PZero Yellow ULTRASoft (US)
      PZero Purple HYPERSoft (HS)
    –  Green Cinturato Intermedie
    –  Blu Cinturato Full-Wet.
  • Pressioni minime alla partenza (gomme slick):
    21,5 psi
     (anteriore) | 21,0 psi (posteriore).
  • Camber massimo:
    – 3,25° (anteriore) | – 2,00° (posteriore).
  • Infografica Pirelli set scelti da ogni pilota per il Gran Premio della Russia:

    – ORARI IN ITALIA E DATE SESSIONI:
    Prove Libere 1:
    – Data: 28/09/18
    – Orario: 10:00 – 11:30
    – Diretta: Sky Sport F1 HD | #StartYourEngines.it  
    – Meteo: Sereno.

Prove Libere 2:
– Data: 28/09/18
– Orario: 14:00 – 15:30
– Diretta: Sky Sport F1 HD | #StartYourEngines.it 
– Meteo: Nubi sparse.

Prove Libere 3:

– Data: 29/09/18
Orario: 11:00 – 12:00
– Diretta: Sky Sport F1 HD | #StartYourEngines.it
– Meteo: Sereno.

Qualifiche:
– Data: 29/09/18
Orario: 14:00 – 15:00
– Diretta:  Sky Sport F1 HD | #StartYourEngines.it 
– Meteo: Sereno.
*Differita TV8 ore 20:00

Gara:
– Data: 30/09/18
Orario: 13:10
– Diretta:  Sky Sport F1 HD | #StartYourEngines.it 
– Meteo: Sereno.
*Differita TV8 ore 21:15

#StartYourEngines | Dennis Ciracì