F1 | GP Germania 2019: informazioni e dati generali

Informazioni e dati generali del Gran Premio di Germania 2019 che si disputerà all’Hockenheimring, sede dell’undicesimo appuntamento iridato della stagione.

DATI GENERALI:

– Nome: Hockenheimring
– Lunghezza: 4574 m
– Curve: 17 (11 a destra, 6 a sinistra)
– Inaugurazione: 1970
– Giro più veloce: 1’13″780 | K.Raikkonen/2004/McLaren MP4-19)
– Pilota più vincente: M.Schumacher | 4: ’95- ’02- ’04- ’06
– Scuderia più vincente: Ferrari | 20
– Pole-position 2018: 1’11″212 | S. Vettel (Ferrari)
– Podio 2018: 1° HAM | 2° BOT | 3° RAI
– Categorie: F1, F2, F3, Porsche Super-Cup, DTM
– Numero di giri: 70
– Distanza di gara: 306,458 km.

IL TRACCIATO:

L’Hockenheimring è lungo 4,574 km ed caratterizzato da 17 curve, delle quali 11 a destra ed 6 a sinistra.
Circa il 70% del tempo di percorrenza sul giro i piloti lo passano “full-throttle”, cosa che comporta un consumo di carburante elevato (circa 1,5 kg/giro). I cambi di marcia previsti sono 48 per ogni tornata, per un totale di 3353 durante l’arco della distanza di gara.
Il primo settore è molto breve, soltanto 15 secondi, ed è caratterizzato solo da una curva veloce, la NordKurve nonchè la prima curva, una destra velocissima da percorrere in settima a oltre 250 Km/H che dà poi lo slancio verso la curva 2. La frenata di curva 2 è una delle più stressanti per l’impianto frenante
Il secondo settore è la sezione più veloce di tutto il tracciato, caratterizzata da tratti veloci intervallati da brusche frenate:.
Il curvilineo della Parabolika, curva 5, si affronta in pieno con velocità nell’ordine dei 325 Km/h la possibilità di sfruttare la prima DRS Zone per cercare il sorpasso nella staccata di curva 6, la Spitzkehre. che rappresenta la staccata più impegnativa del circuito.
Anche la staccata di curva 8, alla Mercedes Arena, rappresenta una buona opportunità per provare il sorpasso.
Il terzo settore, denominato Motodrom, rappresenta la sezione più tecnica dell’Hockenheimring ed esalta il carico aerodinamico delle monoposto.
La configurazione aerodinamica richiesta è media, con le curve Mobil1 e SudKurve che metteranno a dura prova la tenuta degli pneumatici anteriore e posteriore sinistro.
Dal punto di vista dell’impianto frenante, l’Hockenheimring è uno dei circuiti più esigenti presenti nel calendario mondiale.
La Brembo ha assegnato come indice di difficoltà un 4/5 cioè un livello “hard”, dato che per il 16% del tempo sul giro vengono sollecitati. Per per quanto riguarda la decelerazione, quella massima (4,4G) la si raggiunge nella staccata di curva 2 ed il valore medio si attesta sui 3,9G.
Due le zone DRS. La prima è posta sul curvilineo tra curva 4 e curva 6 (la Spitzkehre), il cui detection point è situato in curva 4, la seconda è posta sul rettilineo del traguardo, con il detection point situato poco prima di curva 17 (la SudKurve).

#StartYourEngines | Dennis Ciracì