F1 | GP Germania 2019: statistiche e curiosità

Statistiche e curiosità del Gran Premio di Germania che si è disputato all’Hockenheimring, sede dell’undicesimo appuntamento iridato del Mondiale 2019.

  • Max Verstappen ha ottenuto la settima vittoria stagionale;
  • Verstappen ha eguagliato il proprio record personale di successi in una singola stagione, 2 come nel 2017 e 2018;
  • Sebastian Vettel per la seconda volta in carriera è arrivato a podio dopo essere partito 20° o peggio, Nel 2012 ad Abu Dhabi era partito 24° e aveva concluso 3°.
  • Vettel ha ottenuto il 5° podio stagionale classificandosi 2° per la terza volta consecutiva;
  • Daniil Kvyat ha ottenuto il terzo podio in carriera. L’ultimo era stato nel 2016 con la Red Bull in Cina;
  • Kvyat ha ottenuto il primo podio con la Toro Rosso, con la Red Bull era arrivato 2° in Ungheria 2015 e 3° in Cina nel 2016;
  • Lance Stroll ha concluso 4°, è il suo miglior risultato in carriera dopo il podio (3°) in Azerbaijan nel 2017;
  • Carlos Sainz ha ottenuto il miglior risultato con la McLaren grazie al 5° posto;
  • Alexander Albon ha ottenuto il miglior risultato in carriera in F1, 6°;
  • Lewis Hamilton ha ottenuto il 23° piazzamento a punti consecutivo. Il record è proprio suo con 33 GP consecutivamente a punti (Giappone 2016 – Francia 2018);
  • Hamilton ha ottenuto il peggior risultato in F1 (9°) dal GP del Messico 2017, quando si era classificato 9°;
  • Robert Kubica torna a punti dopo 3178 giorni, l’ultima volta fu al GP Abu Dhabi 2010 con la Renault, ultima gara prima del suo ritorno con la Williams questa stagione;
  • La Honda non andava a podio in F1 con due team diversi da 31 anni, dal GP Australia 1988;
  • Sono stati 78 i pit stop nel corso della gara, E’ il secondo gran premio con più pit stops nella storia della F1. Il record era stabilito al GP Ungheria 2011 con 85 pit stops.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì