F1 | Singapore 2019: IN DIRETTA

La cronaca in diretta a partire dalle ore 14:10 del Gran Premio di Singapore 2019 che si svolgerà al Marina Bay Street Circuit, sede del quindicesimo appuntamento iridato della stagione.

16:13 | BANDIERA A SCACCHI!! Sebastian Vettel vince!! Prima vittoria quest’anno per il ferrarista! Leclerc completa la doppietta Ferrari! Verstappen 3° davanti alle Mercedes di Hamilton e Bottas, bene a punti Norris, Hulkenberg, Gasly e Giovinazzi Per questo gran premio è tutto, grazie per l’attenzione e vi dò appuntamento a domenica per il gran premio della Russia.

16:11 | 60/61: Hamilton a mezzo secondo da Verstappen. Vettel ha un ritmo forsennato.

16:09 | 59/61: Verstappen è a un secondo da Leclerc, Hamilton a un secondo da Verstappen. Il ferrarista ha finito le gomme. Bottas giro veloce, 1:43.534.

16:07 | 58/61: Leclerc ha perso ulteriore terreno, Vettel giro veloce in 1:44.802.

16:05 | 57/61: Vettel incrementa, seppur di poco, il vantaggio su Leclerc: 1.7 secondi di differenza. L’ultima doppietta Ferrari risale al Gran Premio d’Ungheria 2017.

16:04 | 56/61: Vettel giro veloce 1:44.943. Il tedesco ha 1.4 secondi di vantaggio su Leclerc. Hamilton a un secondo da Verstappen. 

16:02 | 55/61: Ritmo forsennato delle due Ferrari: Vettel risponde ai tempi di Leclerc. Verstappen è ormai distante 3 secondi, Hamilton ha preso la Red Bull.

16:00 | 54/61: DRS disponibile da questo giro. 

15:58 | 53/61: Leclerc nuovamente a 9 decimi da Vettel. Giovinazzi è ritornato 10°, in zona punti, gran gara dell’italiano dell’Alfa Romeo nonostante fosse stato pesantemente penalizzato dalla strategia.

15:56 | 52/61: BANDIERA VERDE! La gara riprende, Ferrari in testa davanti a Verstappen, poi le Mercedes.

15:55 | 51/61: SAFETY CAR! I commissari devono rimuovere l’Alfa Romeo di Raikkonen.

15:53 | 50/61: SAFETY CAR! Raikkonen fuori in curva 1 dopo un contatto con la Toro Rosso di Kvyat.

15:51 | 49/61: Raikkonen e Ricciardo sono sprofondati nella classifica. Leclerc continua a mettere pressione Vettel, Verstappen è a un secondo da Leclerc.

15:49 | 48/61: Leclerc a 9 decimi da Vettel. Gasly e Hulkenberg hanno passato Magnussen.

15:47 | 47/61: BANDIERA VERDE! La gara riprende, Vettel fa l’andatura poi Leclerc, Verstappen, Hamilton, Bottas, Albon, Norris, Magnussen, Raikkonen e Gasly.

15:43 | 46/61: SAFETY CAR! La vettura di Perez è stata rimossa, probabilmente verrà data bandiera verde il prossimo giro.

15:40 | 45/61: SAFETY CAR! I commissari devono ancora rimuovere la Racing Point di Perez.

15;37 | 44/61: SAFETY CAR! Perez fermo in uscita di curva 13.

15:36 | 43/61: Leclerc a 6 decimi da Vettel. Le Mercedes a quasi tre secondo dal podio occupato dalla Red Bull di Verstappen.

15:34 | 42/61: Leclerc a meno di un secondo da Vettel. Verstappen è sempre vicino alle Ferrari.

15:33 | 41/61: Vettel fa l’andatura, Verstappen ed le Mercedes sono molto vicini alla Ferrari di Leclerc.

15:31 | 40/61: BANDIERA VERDE! La gara riprende, 42 minuti al termine del limite massimo di 2 ore. Vettel è tallonato da Leclerc e Verstappen.

15:28 | 39/61: SAFETY CAR!I doppiati potranno sdoppiarsi.

15:25 | 38/61: SAFETY CAR! Sarà da vedere con attenzione la ripartenza delle due Ferrari, perchè Leclerc vuole riprendersi la prima posizione. Il problema è che dovrà passare il suo compagno di squadra, e qui i sorpassi sono molto rischiosi.

15:22 | 37/61: SAFETY CAR! I commissari devono rimuovere la Williams. 

15:20 | 36/61: SAFETY CAR! Russell a muro in curva 8, contatto con la Haas di Grosjean.

15:17 | 35/61: Leclerc 1:45.250, giro veloce ed è già quasi sotto i 5 secondi di distacco da Vettel.

15:16 | 34/61: Ricciardo ha forato la posteriore destra nel contatto con Giovinazzi in curva 7.

15:14 | 33/61: Vettel 1° ha 6.3 secondi di vantaggio su Leclerc, 2°, poi Verstappen a 2.4 secondi da Leclerc.

15:12 | 32/61: Leclerc passa Gasly ed è terzo. Una volta che passerà Giovinazzi, sarà virtualmente doppietta Ferrari. Verstappen è alle spalle di Leclerc.

15:09 | 31/61: Vettel leader, ha passato Giovinazzi. Leclerc 4°.

15:08 | 30/61: Tre macchine italiane nelle prime tre posizioni: Alfa Romeo prima, poi Toro Rosso e Ferrari. Verstappen ha passato Stroll. Vettel ha passato Gasly ed è 2°.

15:06 | 29/61: Giovinazzi, Gasly e Ricciardo quando si fermeranno sprofonderanno fuori dalla zona punti. Vettel ha passato Ricciardo, Leclerc ha passato Stroll.

15:04 | 28/61: Vettel ha passato Stroll ed è 4° alle spalle del trio di testa.

15:02 | 27/61: Hamilton ai box. gomme hard, e rientra 8° alle spalle di Vettel, Leclerc e Verstappen. Antonio Giovinazzi 1° con l’Alfa Romeo, Gasly 2° davanti a Ricciardo che era partito ultimo,

15:01 | 26/61: Hamilton 1:49.188, Vettel, Leclerc e Verstappen sono arrivati nel traffico della Racing Point di Stroll. Hamilton ha le gomme finite, Giovinazzi gira un secondo più veloce.

14:59 | 25/61: Hamilton sta girando in 1:48.8, Bottas in 1:45.290. Oltre 3 secondi e mezzo di differenza tra le due Mercedes.

14:56 | 24/61: Le Ferrari e Verstappen entro 3 giri prenderanno la Racing Point di Stroll. In Mercedes stanno aspettando questo per fermare Hamilton, se non crollano le gomme, e farlo rientrare in prima posizione.

14:54 | 23/61: Bottas è andato ai box, il finlandese è alle spalle di Vettel, Leclerc e Verstappen. Giovinazzi 2°!

14:52 | 22/61: Hamilton continua, anche Bottas, Le Mercedes in testa, aspetteranno che le Ferrari vadano nel traffico di Stroll, Ricciardo, Gasly e Giovinazzi. Se le Ferrari non passeranno subito quel gruppetto, a meno che crolli il ritmo delle Mercedes, si troveranno dietro a Hamilton e Bottas una volta che ambedue avranno effettuato il pit stop. Attenzione ad un eventuale Safety Car.

14:51 | 21/61: Leclerc ai box, gomme hard. Le Mercedes in testa: Hamilton 1°, Bottas 2° proveranno l’overcut sulle Ferrari. Leclerc è rientrato alle spalle di Vettel!

14:50 | 20/61: Bagarre per la quarta posizione tra Verstappen e Bottas. Vettel ai box, anche Verstappen, gomme hard per entrambi.

14:48 | 19/61: Leclerc è salito nuovamente con i tempi, 1:49.0. Ricciardo 10°, era partito 20°.

14:46 | 18/61: Leclerc ed Hamilton adesso girano sull’1:47.4. Vettel è a 2.5 secondi adesso, Verstappen si è staccato dai primi 3.

14:44 | 17/61: Leclerc sta cominciando ad abbassare il ritmo. Raikkonen, Perez e Kvyat sono in bagarre con la Williams di Kubica. Loro hanno gomma hard e devono provare a fare ritmo. Raikkonen ha passato Kubica.

14:43 | 16/61: Raikkonen ai box, gomma hard. La stessa montata da Perez e Kvyat in precedenza. Perez giro veloce 1:46.683, due secondi più veloce di quelli davanti.

14:41 | 15/61: Hamilton è molto vicino a Leclerc, così facendo costringerà Leclerc ad aumentare il ritmo. Leclerc gira sull’1:48 alto adesso. Kvyat giro veloce in 1:47.419.

14:39 | 14/61: Leclerc continua a girare sull’1:49.2. Il gruppo di testa, da Leclerc ad Albon, è racchiuso in 5 secondi. Norris 7° precede l’Alfa Romeo di Giovinazzi, l’italiano è il primo a montare gomme medium.

14:38 | 13/61: I primi 10 sono nell’arco di 12 secondi, Leclerc fa l’andatura a ritmo di passeggiata. 

14:36 | 12/61: La finestra per chi monta le soft è aperta, Ovviamente per fare una sola sosta dovranno fermarsi molto più avanti. Anche perchè finirebbe nelle ultime posizioni, dietro Hulkenberg 17°.

14:34 | 11/61: Ricciardo passa Kvyat ed è 12°. Il ritmo di Leclerc è di 1:49.5, due secondi più lento della Williams di Russell.

14:32 | 10/61: Attenzione al gruppo alle spalle della McLaren di Norris, settimo, perchè montano tutti gomme medium e andranno molto più lungo e quindi i primi potrebbero trovarsi nel traffico di questo gruppetto una volta effettuato il pit stop.

14:30 | 9/61: Leclerc sta girando, e conseguentemente i rispettivi inseguitori, in 1:48. Tempo di 12 secondi più lento della pole position di ieri, ritmo da Formula 2.

14:28 | 8/61: Il primo dei primi 6 che effettuerà il pit stop innescherà un effetto domino che costringerà gli altri ad accelerare notevolmente il ritmo per evitare eventuali undercut e overcut. Bisognerà aspettare che la finestra si aprirà tra il giro 16 e il giro 20.

14:26 | 7/61: Ricciardo è partito 20° ed è già 13°. Giovinazzi, 8°, monta le gomme medium.

14:25 | 6/61: Hamilton è in zona DRS con la Ferrari di Leclerc. Verstappen è negli scarichi della Ferrari di Vettel. Per ora gestione totale della monoposto, ritmo molto lento.

14:23 | 5/61: Hulkenberg e Sainz si sono toccati nel corso del primo giro in curva 5. Lo spagnolo della McLaren ha sterzato a destra come se non ci fosse il tedesco.

14:21 | 4/61: Gara di gestione per il momento. Leclerc fa l’andatura, distacchi molto contenuti: i primi sei sono racchiusi in cinque secondi.

14:19 | 3/61: DRS disponibile da questo giro.

14:18 | 2/61: Hulkenberg hai box subito, gomma hard. Sainz ai box, forse contatto tra la Renault e la McLaren. Anche la Williams di Russell ai box, rottura dell’ala anteriore.

14:16 | 1/61: Leclerc 1°, battaglia per la seconda posizione tra Hamilton e Vettel! Il britannico della Mercedes ha mantenuto la piazza d’onore. Sainz è sprofondato 18°!

14:14 | 5…4…3…2…1…SI SPENGONO I SEMAFORI!! Inizia il Gran Premio di Singapore 2019!!

14:10 | Inizia il giro di ricognizione, 61 i giri previsti per questo gran premio.

14:05 | Cinque minuti all’inizio del giro di ricognizione.

14:00 | Le condizioni climatiche di aria e pista al Marina Bay Street Circuit:

13:55 | Buon pomeriggio a tutti cari lettori e benvenuti al gran premio di Singapore. Nelle qualifiche che si sono disputate ieri, Charles Leclerc ha ottenuto la terza pole position consecutiva. Il ferrista, autore di un giro mastodontico, ha preceduto la Mercedes di Hamilton e il team mate Vettel, entrambi impeccabili.
Bottas, quinto, è a sandwich tra le Red Bull di Verstappen, quarto, e Albon, sesto. Le McLaren e le Renualt hanno chiuso la top ten: Ricciardo e Hulkenberg si sono interposti tra Sainz e Norris.
Daniel Ricciardo, però, è stato escluso dai commissari dalle qualifiche dopo che essi hanno riscontrato un’irregolarità tecnica al MGU-K nel corso delle verifiche successive alle qualifiche (ha erogato più potenza del consentito nel Q1), L’australiano della Renault partirà ultimo.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì