F1 | GP Singapore 2019: pagelle ai costruttori

Le pagelle ai protagonisti del Gran Premio di Singapore che si è disputato al Marina Bay Street Circuit, sede della quindicesima tappa iridata del Mondiale 2019.

FERRARI | 10: La terza vittoria consecutiva della Scuderia di Maranello, non succedeva dal 2008, è stata frutto dei grandi progressi della SF90 anche su tipologie di tracciato che privilegiano il grip meccanico e l’alto carico aerodinamico. Il pacchetto di aggiornamenti aerodinamici ha dato la svolta nelle prestazioni della monoposto.

McLAREN | 8: Sì è confermata quarta forza ed ha allungato sulla Renault nella battaglia al quarto posto. La settima posizione finale di Norris ha riportato la Scuderia di Woking nelle posizioni che gli competono dopo le sfortune di Spa Francorchamps e Monza.

TORO ROSSO | 8: Grazie all’ottavo posto finale di Pierre Gasly, la Scuderia faentina ha guadagnato due punti sulla Renault nella classifica costruttori.

MERCEDES | 7: Sulla carta la pista asiatica privilegiava più le caratteristiche della W10 che della rivale SF90. Ma l’esponenziale crescita tecnica della vettura di Maranello e l’errata strategia con Hamilton, hanno relegato le Frecce d’Argento giù dal podio, alle spalle anche della Red Bull di Verstappen.

ALFA ROMEO | 7: Secondo piazzamento a punti per Antonio Giovinazzi, che sta trovando continuità di risultato, il che ha consentito al team italiano di centrare la zona punti per la terza volta nelle ultime quattro gare.

RED BULL | 6: Era la pista che, sulla carta, si rispecchiava alle caratteristiche del telaio RB15. Il risultato finale, Verstappen terzo e Albon sesto, è stato al di sotto delle aspettative in casa Red Bull.

RENAULT | 6: Hulkenberg ha salvato il weekend del team transalpino racimolando due punti grazie al nono posto. Un bottino magro, ma con la “mazzata” della squalifica di Ricciardo dalle qualifiche e conseguente partenza dall’ultima posizione in griglia, era difficile auspicarsi un risultato migliore.

WILLIAMS | 5: Era l’unica squadra ad aver completato tutte le gare in stagione con ambedue le vetture. Ma, con il ritiro di Russell, anche questa magra soddisfazione è svanita in una stagione da dimenticare per il team di Sir Frank Williams.

RACING POINT | 5: Entrambe le monoposto fuori dai punti, con l’aggravante del ritiro di Perez a causa di problemi di affidabilità.

HAAS | 5: Il giro veloce che Magnussen ha ottenuto negli ultimi giri è stata una piccola consolazione per un team che ormai è proiettato già al 2020.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì