F1 | GP Gran Bretagna a rischio

Con una lettera indirizzata a tutti gli appassionati del Motorsport, il direttore generale del Silverstone Circuit Stuart Pringle, ha fatto luce sulla situazione attuale e il punto sullo svolgimento del GP previsto il 19 luglio.

Si è mosso in prima persona Stuart Pringle, direttore generale del Silverstone Circuit, per fare il punto sul futuro gran premio di Gran Bretagna previsto per il weekend del 17 – 19 luglio.
L’emergenza sanitaria internazionale della pandemia coronavirus COVID-19, ha compresso il regolare svolgimento del Mondiale 2020 di Formula Uno.
Con i gran premi d’Australia e Monaco annullati ed i rinvii dei GP del Bahrain, Vietnam, Cina, Olanda e Spagna, l’inizio della settantunesima edizione del Campionato del Mondo di F1 avrà forse luogo al Baku Street Circuit in Azerbaijan il 7 giugno.
L’Inghilterra dovrebbe quindi ospitare il quinto appuntamento iridato della stagione, dopo Azerbaijan, Canada, Francia e Austria, ma il condizionale è d’obbligo.
Proprio per l’incertezza che regna data la situazione globale, il numero uno del circuito britannico è intervenuto per far luce sul futuro del gran premio inglese, dato che il tracciato dovrebbe ospitare anche il Motomondiale il weekend del 28 – 30 agosto.
Ecco la traduzione della lettera di Pringle:

Sto scrivendo per dare un aggiornamento su dove ci troviamo con i nostri prossimi eventi a Silverstone mentre il paese continua a combattere contro il Coronavirus. Questa settimana è stato annunciato dagli organi di governo dello sport che tutti gli sport motoristici sono stati sospesi nel Regno Unito fino alla fine di aprile 2020 per sostenere il governo britannico nei suoi sforzi per contenere la diffusione di questo virus. Molti di voi hanno prenotato i biglietti per i nostri eventi entro la fine dell’estate, tra cui il Gran Premio di Gran Bretagna di Formula 1 e la MotoGP e apprezzo molto il fatto che vogliate capire se questi eventi avranno luogo. La verità è che, come molti altri eventi sportivi internazionali in programma in tutto il mondo, non possiamo prevedere quale sarà la situazione nei mesi estivi. Tuttavia, posso promettervi con tutto il cuore che tutti a Silverstone, in Formula 1 e nella MotoGP stanno facendo il possibile per garantire che si possano organizzare questi eventi nelle loro date programmate a luglio (F1) ed agosto (MotoGP). Come ha affermato Chase Carey, CEO della Formula 1, la Formula 1 e la FIA non prevedono di iniziare il campionato in Europa fino a dopo maggio, anche se la situazione viene regolarmente rivista. Vorrei rassicurare i nostri fan sul fatto che, qualora dovessimo essere costretti a cancellare uno dei due Gran Premi, a tutti i clienti che hanno acquistato un biglietto verrà data la possibilità di un rimborso completo. Ovviamente, continueremo a tenervi aggiornati man mano che la situazione nel Regno Unito si evolve e vorrei cogliere l’occasione per ringraziarvi per il vostro sostegno e pazienza in un momento estremamente difficile per tutti. Soprattutto, spero che voi e i vostri familiari siate al sicuro in questo momento preoccupante“.

#StartYourEngines | Dennis Ciracì